Vivaio Porte Aperte

Porte Aperte 2019

Mondorose e Fiori  apre le porte Domenica 12 Maggio per una giornata dedicata al giardinaggio sostenibile.

Un’esperienza aperta a tutti, grandi e piccini, appassionati del verde, addetti al settore, neofiti alle prime esperienze, a chi ama i fiori, i profumi e il sano vivere e a chi vuole, come noi, che il giardino sia sempre più un una passione SOSTENIBILE.

Una giornata intensa dove sarà possibile seguire laboratori pratici e conferenze, ascoltare musica, mangiare sano, rilassarsi, godere il paesaggio, i profumi ed i colori delle nostre rose.

Le attività sono libere, GRATUITE e aperte a tutti. VI ASPETTIAMO!

Il programma!

Domenica 12 maggio ore 9.00 – 20.00

Ore 10.00 – 13.00
Rose che passione: i segreti del giardiniere

La rosa non è solo il fiore che porta; ancora ci emozione e ci sorprende, ma chi il giardino lo cura e lo vive da vicino sa bene che quel fiore è solo un aspetto nella vita della pianta. Saper vedere oltre quel fiore e osservare la rosa nei suoi vari momenti di crescita, sviluppo, dormienza, rappresenta uno dei segreti per capirne pregi, virtù e capricci ed intervenire prontamente o meglio in anticipo con metodi adeguati e sostenibili. Attenti osservatori sì ma senza esagerazioni! anche gli eccessi di cure possono danneggiare così come un uso non ragionato dell’acqua… Arnaud ci guida in un percorso di ascolto delle nostre rose aiutandoci ad osservarle e a distinguerne i segni di forza, vigore, rusticità, debolezza e carenza. Impareremo anche a riconoscere gli animaletti fastidiosi che le tormentano, quali sono i loro comportamenti e di conseguenza come limitarli in modo naturale e poco invasivo.

Ore 13.00 – 15.00
Bio-aperitivo

Pranzo presso il vivaio con la possibilità di scegliere invitanti e fresche alternative culinarie preparate nel segno della semplicità con attenzione alla scelta di ingredienti naturali. Costo 8 Euro

 

 

 

Ore 15.00 – 18.00
Apparecchiamo il giardino!

Cecilia Lucchesi  ci guida nella composizione di un’aiuola con erbacee perenni.   Proviamo ad immaginarci registi di una serata importante e di dover offrire una cena a cui teniamo molto. Il giardino è il contenitore, la stanza dove si consumerà il pranzo. La stanza dovrà essere pulita, ordinata, accogliente; ci dovrà corrispondere e rappresentare, contenere quegli elementi che la rendono unica, personale, un ambiente insomma che colpisca, da ricordare!.. come si ricorda una bella serata attorno alla tavola e in buona compagnia. Se il giardino è la sala da pranzo, l’aiuola sarà la tavola. E quale pranzo o cena vorremmo apparecchiare e imbandire? Quali i sapori, odori, profumi, consistenze, colori? Se il giardino è la sala da pranzo, l’aiuola la nostra tavola le portate, antipasto, primo, secondo e dessert saranno le stagioni che nella loro alternanza e mutevolezza renderanno tutto l’insieme un’esperienza sensoriale, speciale e memorabile. Immersi in questa suggestione, come attori all’opera, lavoreremo insieme per la messa in scena della nostra tavola, ossia la nostra aiuola. Cecilia ci guida in questo originale e coinvolgente percorso creativo che porterà alla realizzazione di un’aiuola da comporre con gli ingredienti giusti e cioè con le piante a disposizione in vivaio.

Ore 18.00 – 20.00
Yoga nel parco

Cristina  ci accompagna in un momento di intima connessione con la natura per rilassarsi, staccare la mente, inspirare e ricevere fresca  energia con ringraziamento alla madre terra.
Aperto a tutti (portare tappetino o cuscino).

 

 

 

È gradita e raccomandata la prenotazione!