Info e News, Vivaio Porte Aperte

Aiutiamo la foresta di Kiptung in Kenia – Vivaio porte aperte

30Sono Samuele Degli Innocenti, 20 anni, e sono con orgoglio un volontario di Mani Tese. Quest’estate ho
avuto la bellissima e importantissima opportunità di visitare i progetti in Kenya e di poter “lavorare” in uno
di questi grazie anche alla cooperativa Eliante.
Per un mese ho avuto la possibilità di esplorare e fare foto all’interno di una delle più importanti e storiche
foreste del Kenya, la foresta di Kiptunga. Mentre però mi addentravo questa foresta mi sono accorto che un
ingente problema ambientale sta danneggiando giorno per giorno questa bellissima area geografica. Il
governo in accordo con un’azienda sta sempre di più deforestando, abbattendo così gli alberi indigeni per
prima di tutto poter rivendere carbone alle nazioni limitrofe, e non solo, ma anche sta ripiantando alberi
completamente esogeni che alterano inesorabilmente la biodiversità della foresta. Per questo Mani Tese
insieme alla cooperativa Eliante e ad un’associazione locale, Necofa, si impegnano a salvaguardare la
foresta con progetti di sviluppo sostenibile che sono, però, portati avanti dagli stesse/i keniote/i.
Quest’ esperienza mi spinge giorno per giorno a raccontare il mondo parallelo in cui ho vissuto e le
bellissime zone che ho visitato.

Da sempre ManiTese si impegna a promuovere progetti di sviluppo sostenibile nella maggior parte le aree
del mondo. L’idea è quella di collaborare con i cittadini cercando di trovare le migliori soluzioni per
affrontare i vari problemi che si presentano (perdita di biodiversità, lotta alle multinazionali, intossicazione
del suolo..). Per questo abbiamo ancora da fare tanto ma il Kenya ci dimostra come un’alternativa al nostro
stile di vita e soprattutto di agricoltura sia possibile.